Click here for English

Pro Loco "Albert Porreca" - Inaugurazione della sede

28 marzo 2008 - Dan Aspromonte

(Chiedo scusa in anticipo per gli errori fatti in italiano.)
Oggi è sicuramente un grande giorno di celebrazione e festa. Al mio carissimo amico Albert Porreca detto Al piaceva tanto stare fra i suoi parenti e amici a divertirsi.  Allora, immagino che in qualche modo sia qui fra noi oggi.  Poi, Al amava pienamente la vita in se. Affrontava la sua giornata sempre con un bel sorriso.  Non è un caso che aveva un grande cartello nel suo ufficio che diceva: “Life is Beautiful”, “La vita è bella”.  E come nel film di Roberto Benigni, dobbiamo sempre ricordare che anche nei momenti più brutti, questa vita è bellissima.  E secondo me, lo scopo della Pro Loco di Torricella è di rendere la vita sempre più bella per i torricellani, e allora mi sembra giusto che prendano ispirazione da uno che amava così tanto la vita e dava così tanto di se stesso.

A proposito di celebrazione, se permettete, vorrei fare una piccola deviazione e parlare di sport.  Fino in California si sente come la squadra di Torricella stravince quest’anno.  Il nostro amico Al amava tutti gli sport, ed era un ottimo giocatore di golf e ha vinto diversi tornei.  Poi, tifava per suo genero, un allenatore di calcio universitario, che ospitava la squadra nazionale di Italia quando hanno fatto il mondiale negli Stati Uniti.  Al ha conosciuto tutta la squadra.  Al anche tifava per le squadre di football, basket e baseball di Filadelfia, sua città nativa e storicamente il punto di arrivo della maggior parte degli emigranti torricellani.  Comunque, in ottobre, un mese dopo la morte di Al e dopo tanti anni di miseria, la squadra di baseball di Filadelfia ha vinto il campionato americano.  In ottobre sono andato a trovare Lee, la moglie di Al, e i suoi figli.  Noi eravamo in lacrime quella sera ricordano la vita di Al, ma pochi chilometri più distante nella città di Filadelfia c’era una mega celebrazione, e secondo me, quella sera Al stava celebrando con gli altri tifosi dei suoi amati Phillies, come sta celebrando con noi il grande successo della squadra di Torricella quest’anno.  Evviva Torricella!   Evviva i Phillies di Filadelfia! 

Adesso torniamo all’evento di oggi, un’altra celebrazione, non di sport ma dell’inaugurazione della Pro Loco “Albert Porreca” di Torricella Peligna con questa bella sede nuova.  Di nuovo, vedo un bel sorriso sulla faccia di Al, soddisfatto del successo di questa associazione di volontariato.  Nel giro di soltanto un anno ha organizzato un elenco strepitoso di iniziative: giornata di pulizia ambientale, la passeggiata ecologica, la gara podistica, ArteMusicaGusto, Addobbiamoci, il carnevale, ecc. ecc. Pochi giorni prima di morire, la figlia di Albert, Michelle, ha letto a lui le ultime notizie di Torricella con un resoconto di tutte le manifestazioni di luglio ed agosto dell’anno scorso.  Michelle mi ha detto che Al è stato commosso.  Gli dava così tanto piacere vedere la suo Torricella rifiorire.  Non gli bastava una lettura delle notizie.  Sua figlia ha dovuto leggere tutto di nuovo, piano così poteva godere tutto quello che diceva.  Stava soffrendo tantissimo, ma mi fa piacere sapere che per un attimo di tempo queste belle notizie di Torricella l’hanno fatto distrarre. 

Tanti hanno mandato delle condoglianze commoventi dopo la morte di Al. In questa occasione mi sembra opportuno leggere quello di Antonio Piccoli: 
Senza Albert, con la sua passione, la sua bontà ed il suo amore per Torricella non sarebbe nato il sito, tanti torricellani sparsi per il mondo non sarebbero ritrovati, non ci sarebbe stato questo desiderio di collaborazione, non sarebbe nato il forum e forse un po’ della nuova linfa che pervade oggi Torricella è merito suo. 
La Pro Loco di Torricella è sicuramente una manifestazione di questa linfa di cui parla Antonio.  Carissimo Al ha piantato dei semi nella terra di origine, auguro che questi semi crescano e fioriscano – e che Torricella diventa un posto sempre più bello e vivibile. 

Purtroppo, la storia di Al e la storia della Pro Loco non coincidono.  La Pro Loco è nata poco prima che lui entrasse in ospedale nell’aprile dell’anno scorso.  Infatti, l’ultima cosa che Al ha messo sul sito prima di entrare nell’ospedale era questo messaggio:
Sono Antonio Di Fabrizio, neo presidente della Pro Loco di Torricella.  Dal primo giorno di questa nuova avventura ho avuto il desiderio di comunicare con i Torricellani nel Mondo.  Purtroppo l’intensità del lavoro che a noi tutti ha coinvolto, ha fatto si che un mese è passato in un lampo.
Di nuovo, notate che questo messaggio era l’ultima cosa che Al ha messo sul sito.  Forse Al ci dava dicendo, va bene popolo Torricellano, ho fatto il mio dovere. Adesso tocca a voi a continuare, e con la nascita di questa nuova Pro Loco posso fare un riposino e stare tranquillo – sapendo che Torricella sta in buone mani. 

Ho avuto il piacere di conoscere Al molto bene, e sono contento di poter celebrare con voi la vita di un uomo così speciale – un uomo alla mano con un grande cuore, sempre disponibile ad aiutare e servire.  Albert non c’e’ più, ma il suo spirito rimane e rimarrà sempre a Torricella, grazie in parte al fatto che la Pro Loco ha deciso di prendere il suo nome.

Al, carissimo amico, hai visto, sei al centro dell’attenzione stasera.  Non so se ti va o meno, ma stasera stiamo tutti qua per dire che ti vogliamo bene assai e che apprezziamo tutto quello che hai fatto per noi  – passando innumerevoli ore facendo questo e quello con il sito, comunicando con Torricellani sparsi in ogni angolo del mondo, ecc. ecc.  Sei stato grande! 

Oltre il sito, oltre Torricella, sei stato un carissimo amico, sempre pronto ad ascoltare, capire, consolare ed aiutare.  Auguro che il tuo spirito guida la Pro Loco di Torricella negli anni che vengano e rende la tua Torricella e nostra Torricella un posto sempre più vivibile e sereno.   Un abbraccio caloroso a te, mio caro amico, so che se tu fossi presente fisicamente, daresti un abbraccio caloroso a tutti i presenti.  Un caro saluto a tutti e proseguiamo con la celebrazione.  

 

 

 

  Cliccate qui per l'italiano

Pro Loco "Albert Porreca" - Inauguration of New Headquarters

March 28, 2009 - Dan Aspromonte - Translation of speech delivered in Italian

This is surely a day of feast and celebration. My dear friend Albert Porreca, aka Al, loved having fun with family and friends. So, I imagine he is with us today. Al also loved life. He woke up every morning and gave the best of himself with a big smile. In fact, he had a big sign hanging in his office: Life is Beautiful. As in the film of the same title by Robert Benigni, we must remember that even in the most difficult of times, life remains wonderful. In my opinion, that is the goal of the Pro Loco of Torricella, to make life as gratifying as possible for those of Torricella, and so it seems appropriate that this association adopted the name of someone who loved life immensely and gave so much of himself.

When it comes to celebrations, I would like to deviate for a moment and talk about sport. News about the super success of the Torricella soccer team has reached as far as California this year. Our friend Al loved all sorts of sports, and he was an excellent golfer, winning many tournaments. He was a big fan of his son-in-law, a university soccer coach, who also hosted the Italian national team when the Word Cup was held in the US. Al met the entire team. Al also was a fan of the football, basketball and baseball teams of Philadelphia, his place of birth and historically the destination of most emigrants from Torricella. Well, in October, a month after Al passed away, and after many years of little success, the Philadelphia baseball team won the World Series. In October I visited Lee, Alís wife, and his son Michael and daughter Michelle. We were all in tears that evening remembering Alís life; at the same time in Philadelphia, a few miles away, there was a mega celebration. That evening I imagine Al was celebrating the success of his beloved Phillies, and that he is also celebrating along with all of us the super success of the Torricella team this year. Letís hear it for Torricella! And letís hear it for the Phillies of Philadelphia!

Now letís return to todayís event, another celebration, not of sport but of the Pro Loco ďAlbert PorrecaĒ di Torricella Peligna with this wonderful new center. Once again, I see a big smile on Alís face, satisfied with the success of this association of volunteers. In just one year this association has managed to put on an amazing number of events: an ecology day, a nature hike, a running race, the ArtMusicFlavor weekend feast, a Christmas tree contest, a carnival parade, etc. Just a few days before Al passed away, his daughter Michelle read to him the latest news of Torricella, with a summary of all the events that had been organized in July and August of last year. Michelle told me that Al was very moved. He was so pleased to see his Torricella bloom. Michelle had to read the news again, slowly, so he could take in and enjoy every bit of it. It comforts me to know that for at least a few moments this wonderful news from Torricella distracted him from the pain he was suffering.

Many sent very moving condolences after Al passed away. For this occasion it seems opportune to read Antonio Piccoliís condolence:
Without Albertís passion, kindness, and love for Torricella, the website would not have been created. Torricellans strewn the world over would not have found each other. There would not have been this desire to come together and share, and the Torricella Yahoo Group would not have been created. Al probably even deserves credit for some of the new vigor now present in Torricella.
La Pro Loco of Torricella is certainly a manifestation of this vigor to which Antonio refers. Dear Al planted seeds in his place of origin. I now hope these seeds grow and flower, and that Torricella becomes an increasingly more pleasant and more livable place.

Unfortunately, Alís path and that of the Pro Loco do not coincide. The Pro Loco started up just before Al was hospitalized in April of last year. In fact, the last thing Al posted on the website before entering the hospital was this message:
I am Antonio Di Fabrizio, newly elected president of the Pro Loco of Torricella. From the time we embarked on this new adventure, I have desired to communicate with the Torricellans in the World. Unfortunately, we have been so busy that a whole month has gone by in a flash.
Once again, note that this was the last message Al posted on the site. Maybe Al was telling us: Okay, Torricellans, I have done my part. It is now up to you to continue. Now with the creation of this new Pro Loco association I can take a break and not worry, knowing that Torricella is in good hands.

I had the pleasure of getting to know Al quite well, and I am delighted to celebrate with you the life of a man who was so special Ė an unpretentious man with a heart of gold, always ready to help out and serve others. Albert is no longer with us, but his spirit will always remain in Torricella, thanks in part to the fact that the Pro Loco decided to adopt his name.

Al, my dear friend, did you notice you are at the center of attention this evening. I donít think you like being at the center of attention, but that is the way it is. We are gathered here to say we love you immensely, and that we very much appreciate all you have done for us Ė spending countless hours doing this and that for the website, communicating with Torricellans near and far, etc. etc. You have been amazing!

Beyond the website, beyond Torricella, you have been a wonderful friend, always ready to listen, understand, console and help. May your spirit guide the Pro Loco of Torricella in the years to come, making your Torricella and our Torricella ever more pleasant and peaceful.

 English translation courtesy of Dan Aspromonte

<==== Notizie - 3 Aprile 2009 / News - 3 April 2009